Cornici a cassetta italiane

Cornici a cassetta ricche

Le cornici a cassetta sono una tipologia di cornici che hanno avuto grande fortuna e diffusione a partire dall'epoca rinascimentale ed hanno poi continuato ad essere costruite fino al 600 inoltrato, poco prima di lascire il passo alle cornici barocche. Le conici a cassetta rinascimentali hanno una struttura tipica che si compone di una parte modanata più alta posta sull'esterno ed una parte di cornice modanata più bassa nella luce della cornice, la parte interna, cioè vicina al quadro. Queste due parti sono divise tra loro da una superficie piatta, che può essere decorata in svariate forme. Questo tipo di cornici a cassetta è stato sostituito a partire dell'inizio del 600 dalle cornicici a cassetta rovesciate, cioè quelle cornici a cassetta che hanno in luce una parte più alta rispetto all'esterno della cornice. Le cornici a cassetta possono essere ricche di decori oppure estremamente sobrie. In questa sezione del sito si possono vedere le cornici a cassetta molto lavorate.

Cornici a cassetta sobrie

Le cornici a cassetta poco lavorate sono anch'esse riproduzioni di cornici di svariate epoche, dal 400 fino allo stile Impero. In questa sezione del sito oltre ad essere visionabili quelle cornici sobrie molto antiche si possono vedere diverse tipologie di cornici a cassetta della fine del 700 e del primo 800. Si tratta di cornici francesi, come la famosissima Baguette e di cornici in stile neoclassico e in stile Impero. Qust'ultimo tipo di cornici si caratterizza per avere non una superficie piatta nella parte centrale della struttura ma una vera e propria gola che si eleva svariati centimetri al di sopra della parte interna della cornice.